F.i.m.i.l.a.
Fondo integrativo malattia e infortunio lavoratori agricoli


Il Fondo integrativo degli operai agricoli di Perugia è costituito congiuntamente dalle Organizzazioni Professionali Agricole (Confagricoltura, CIA e Coldiretti) e dalle Organizzazioni Sindacali dei Lavoratori Agricoli (FLAI-CGIL, FAI-CISL e UILA UIL) firmatarie del Contratto Agricolo Provinciale, ed è destinato a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori agricoli sia a tempo indeterminato che a tempo determinato.

Il Fondo integra il pagamento della malattia, della maternità obbligatoria e dell’infortunio già corrisposto dall’INPS o dall’INAIL sino ad un massimo del 100% del salario giornaliero contrattuale previsto dalle tabelle retributive provinciali vigenti al momento dell’evento e relativo al profilo professionale di appartenenza (salario tabellare).  Con la stessa misura, sono indennizzate le giornate di cassa integrazione per motivi di crisi economica.

Per i periodi di maternità facoltativa indennizzati dall’I.N.P.S., il F.I.M.I.L.A. riconoscerà un’integrazione una-tantum pari ad € 500,00 (cinquecento/00). Inoltre, a tutti gli operai agricoli a tempo indeterminato della provincia di Perugia sarà corrisposta un’indennità giornaliera integrativa per ogni giornata di Cassa Integrazione Salariale Ordinaria Agricola (C.I.S.O.A.), pari al 10% del salario tabellare.

Hanno diritto all’integrazione anche i lavoratori agricoli che, pur non essendo occupati al momento dell’evento, possono vantare il diritto al pagamento della malattia o della maternità da parte dell’ INPS.

Il contributo integrativo viene concesso per il numero di giornate indennizzate dall’INPS o dall’INAIL, fatta eccezione per i giorni di carenza che vengono gestiti diversamente dal F.I.M.I.L.A. 

E', inoltre, prevista l'indennità di Assegno agli eredi e sono istituite Borse di studio.

Approfondimenti alla sezione SERVIZI